15 Segnali di Pacificazione con il proprio Cane

15 Segnali di Pacificazione con il proprio Cane

15 Segnali di pacificazione dei cani, vuole essere un “prontuario“, basato sulla nostra esperienza personale di comprendere il proprio cane.

E’ per tutti i possessori di cani, che amano il proprio animale e cercano in tutti i modi di educarlo….ma spesso con scarsi risultati!

I motivi per cui non si riesce a comunicare con il proprio cane possono essere diversi!

I cani come i lupi cercano di non arrivare ad uno scontro, la loro indole li porta ad essere dei buoni risolutori.

Il resto delle razze un pò meno!

Dobbiamo considerare sempre l’intervento dell’uomo, che attraverso le sue selezioni ed incroci, ha fatto sì che le razze che si sono sviluppate hanno cambiato il loro modo di comunicare!

I molossoidi, o cani da presa in genere, sono di natura meno comunicativi rispetto ai lupoidi.

Se ognuno di noi imparasse veramente a leggere i segnali del proprio cane la vita con loro sarebbe ancora più bella ed intensa!

Questo il motivo di diffondere la nostra esperienza in questo aspetto del rapporto cane padrone!

Segnali di Pacificazione

 

I segnali di pacificazione conosciuti sono circa una trentina!

Di seguito elencheremo quelli più usati e più facilmente riconoscibili nel comunicare tra loro e con noi umani.

Iniziamo!

1.girare la testa – il cane muove velocemente la testa da un lato all’altro oppure la tiene ruotata da un lato per un po’, frequente quando un altro cane o una persona si avvicina in modo diretto, senza compiere una curva, oppure quando ci si piega in avanti sul cane. Se nell’avvicinarti ad un cane questi si agita, si spaventa oppure abbaia o ringhia, gira la testa.

2.distogliere lo sguardo, guardare altrove – evitare di fissare è un segnale simile a girare la testa, il cane lo può fare quando un altro cane lo avvicina in modo diretto o quando una persona lo fissa negli occhi. un cane sicuro di sé può avvicinarsi ad un altro cane direttamente senza girare la testa, ma muovendo gli occhi da un lato all’altro per indicare intenzioni amichevoli.

3.socchiudere gli occhi — rende lo sguardo meno ostile, più dolce, il cane lo usa quando deve guardare qualcuno direttamente e non vuole apparire minaccioso. usalo anche tu nello stesso modo, se ti rendi conto che il tuo sguardo mette il cane a disagio.

4.voltarsi di lato e di spalle – è un segnale di calma molto forte, il cane lo utilizza quando voltare lo sguardo o la testa non sono sufficienti, o comunque in situazioni di particolare tensione, per esempio di fronte ad un cane minaccioso o al padrone troppo irritato o nervoso, o per calmare cuccioline che gioca in modo troppo irruente. usalo se un cane mostra segni di nervosismo o aggressività, se ti salta addosso, se eccede nell’infastidirti, se durante il gioco diventa violento o troppo eccitato.

5.leccarsi il naso — frequente nell’approccio tra due cani, o quando il padrone si china sul cane per esempio per abbracciarlo o pulirgli le orecchie, spesso associato al voltare lo sguardo o la testa. ovviamente non è riproducibile da noi!

15 segnali di pacificazione

6.immobilizzarsi – quando un cane viene avvicinato da uno più grande o più forte o che in qualche modo lo intimidisce, si lascia annusare restando immobile in piedi, seduto o a terra, il cane non “osa” muoversi. questo atteggiamento può essere attuato anche nei confronti del padrone che si avvicina in modo minaccioso, o che lo richiama con tono molto aggressivo.

7.muoversi con lentezza – il cane rallenta alla vista di un altro cane ma anche per esempio se accadono troppe cose intorno a lui: cerca di calmare la situazione. spesso un proprietario che grida, salta e gesticola per far correre il cane più veloce ottiene l’effetto opposto: il cane rallenta per calmarlo. un addestratore che dà gli ordini in modo troppo brusco, otterrà dal cane un’esecuzione molto lenta, nel tentativo di calmare la rabbia della sua voce. se vuoi avvicinarti ad un cane e percepisci che è spaventato o preoccupato, rallenta; se devi mettere collare e guinzaglio ad un cane sconosciuto o impaurito, muoviti molto lentamente: è più probabile che stia fermo.

8.inchinarsi sugli anteriori – assumere la posizione di invito al gioco rimanendo fermi (e non saltellando a destra e sinistra come nel vero invito al gioco) è un segnale che il cane spesso usa per fare amicizia con un cane un po’ nervoso o per avvicinare cani o altri animali, come cavalli e mucche, che lo rendono un po’ insicuro. un cane sicuro di sé può usare questo segnale per indurre un soggetto timido e pauroso ad avvicinarsi a lui.

9.sedersi – voltando o meno le spalle è un forte segnale di calma; il cane può sedersi quando viene richiamato troppo bruscamente o se un altro cane si avvicina con fare minaccioso o lo mette a disagio. siediti se il tuo cane è stressato e non riesce a rilassarsi; fai sedere i tuoi ospiti se hai un cane diffidente versi gli estranei.

10.mettersi a terra – con il ventre sul terreno (e non pancia all’aria, che indica sottomissione) è un segnale di calma molto forte spesso usato dai cuccioli per calmare un gioco troppo vivace; un adulto d’alto rango usa questo segnale per farsi avvicinare da un giovane che mostra di aver paura di lui, oppure quando si stanca di giocare e vuole che gli altri si calmino. sdraiati sul divano se il tuo cane ti infastidisce; sdraiati per terra se un cane ha paura di te e non osa avvicinarsi.

15 segnali di pacificazione

11.sbadigliare – è un segnale calmante molto frequente: la visita dal veterinario, un bambino che lo abbraccia insistentemente, un litigio in famiglia e molte altre situazioni stressanti evocano lo sbadiglio nel cane. sbadiglia vistosamente se vuoi tranquillizzare un cane impaurito, stressato, insicuro.

12.annusare per terra – il cane annusa per terra quando un altro cane gli si avvicina, quando incrocia per la strada qualcuno con un grosso cappello o altre caratteristiche che lo preoccupano; osservandolo bene sembra che il cane finga di seguire nervosamente una traccia odorosa, mentre con lo sguardo segue di nascosto ciò che lo preoccupa; il cane può rispondere al richiamo un po’ brusco del padrone dirigendosi verso di lui annusando più volte il terreno, possiamo imitare questo segnale chinandoci e fingendo di cercare qualcosa nell’erba.

13.curvare – camminare descrivendo una curva o anche solo allontanarsi un po’ dalla direzione da cui arriva un altro cane o una persona sono tutti segnali di calma; secondo il “galateo” canino non è cortese dirigersi verso un altro cane procedendo in linea retta; alcuni a volte lo fanno, ma usano nell’approccio altri chiari segnali, come girare la testa o guardare altrove. La maggior parte dei cani comunque cerca di evitare di incrociare frontalmente un altro cane, perciò quando si passeggia con il cane al piede è facile che tenti di passare dall’altra parte se un altro cane o una persona vengono verso di lui da quel lato. quando stai per incontrare un cane pauroso o aggressivo o quando incroci un cane che ti rivolge un segnale calmante come annusare, voltare la testa, leccarsi il naso o altro, cambia direzione curvando tanto quanto è necessario per farlo sentire a suo agio.

14.mettersi in mezzo – interporsi fisicamente tra cani o persone o tra un cane e un umano serve per dividere ed evitare conflitti; è spesso interpretato erroneamente come segno di gelosia poiché il cane può cercare di dividere due persone che ballano o che si abbracciano, o interporsi quando un adulto prende in braccio un bambino: il cane tenta di separare due individui che si stanno troppo addosso, tanto che la situazione a suo giudizio potrebbe essere tesa. Il cane può interporsi anche tra due cani che litigano oppure tra due cuccioli che giocano troppo vivacemente, spesso nel tentativo di proteggere il più piccolo o il più impaurito dalle “angherie” dell’altro.

15.agitare la coda – non è sempre un segno di gioia: se il cane ti viene incontro strisciando, piagnucolando e agitando la coda bassa, sta tentando di calmarti. il cane usa questo segnale verso il padrone in collera; il cucciolo verso l’adulto che lo rimprovera..

I segnali che abbiamo elencato sono quelli più comuni che i nostri fedeli amici utilizzano per comunicare!

Se ne conosci altri e vuoi che siano aggiunti, contattaci o commenta questo post con una descrizione di ciò che vuoi aggiungere!

Buona vita!

Chiudi il menu