Fumetti e cartoni animati, il cane protagonista.

Fumetti e cartoni animati, il cane protagonista.

Cartoni,fumetti e cani: una storia da raccontare

Presenti nei fumetti da quando sono stati “inventati“, poi rappresentati nei film di animazione, i nostri amati amici quadrupedi sono da sempre protagonisti o accompagnano i personaggi più divertenti che hanno emozionato e ancora emozionano generazioni di bambini ed adulti.

Partiamo con Lilly e il vagabondo (Lady and the Tramp), prodotto da Walt Disney, romantico cartone animato dove i protagonisti sono una cockerina inglese di “classe” chiamata appunto Lilly e un bellissimo randagio di nome Biagio.

Insieme ai due protagonisti, troviamo altri due cani: Whisky, terrier scozzese e Fido, un simpatico segugio.

Questo cartone animato, pur nella sua trama semplice, racconta una storia molto comune e sempre attuale: l’amore trionfa anche di fronte alle differenza sociali.

A seguire, tanto per scomodare un altro “cult movie“, un cartone animato che vede protagonisti 101 cani….i dalmata per l’esattezza, con “La carica dei 101” (One Hundred and One Dalmatians).

I due protagonisti, appunto due dalmata di nome Pongo e Peggy, si incontrano in un parco insieme ai rispettivi padroni.

E l’incontro produrrà due matrimoni…uno tra Rudy Radcliffe e Anita, proprietari dei due cani, e l’altro appunto tra i nostri splendidi protagonisti a quattro zampe.

Dalla loro unione, nasceranno 15 cuccioli di dalmata.

Ma il bello deve arrivare con la comparsa della “crudele” …Crudelia De Mon, ex compagna di classe di Anita, che ha in mente di radunare quanti più cuccioli possibile col fine di ucciderli e ricavarne pellicce di pelle di cane.

Dopo varie peripezie, il rapimento dei cuccioli, inseguimenti e aiuti da parte di altri cani protagonisti, i nostri ritrovano i loro amati figli…insieme ad altri 84 cuccioli della stessa razza.

Decidono così, confidando anche nella bontà di Rudy ed Anita, di portarli tutti e 99 nella loro casa.

Ovviamente, vissero felici e contenti!!

Questo bellissimo cartone animato visto da milioni di bambini ed adulti di tutto il mondo, diede enorme fama ai dalmata e sull’onda dell’entusiasmo da “cartone animato con cani” la razza ebbe un “boom” di adozioni senza precedenti.

Un pò come con Lassie che per molti anni e per tante persone, fece”perdere” alla sua razza lo status di “pastore scozzese”  per diventare semplicemente….un Lassie!!!

Ma torniamo ai nostri amati fumetti ed ai cartoni animati, con un salto in avanti di qualche anno e dall’America passiamo alla Francia e ai Galli.

Qui incontriamo Idefix, altro spettacolare personaggio a quattro zampe.

Di proporzioni ridottissime e fedele compagno dell’enorme Obelix, a sua volta amico per la pelle di Asterix, personaggi leggendari della storia del fumetto nati dalle matite dei francesi René Goscinny e Albert Uderzo.

Idefix non appare da subito come tutti gli altri protagonisti nei fumetti, ma compare dal quinto volume dal titolo “Asterix e Il giro di Gallia”.

I due ideatori raccontano di aver inserito la figura di Idefix poco per volta, anche per vedere la reazione nei lettori.

E sono proprio i lettori stessi, ricoprendoli con un mare di lettere a detta di Goscinny, a convincere i due disegnatori  che la presenza del cane nel fumetto è indispensabile.

Ma Idefix, a differenza degli altri protagonisti di “Lilly e il vagabondo” e “La carica dei 101”, non è un cane di razza…anzi, non è proprio riconducibile a nessuna razza esistente.

Ma ha un aspetto simpatico con il pelo tutto bianco e la punta delle orecchie nere, ed è affettuoso e socievole tanto da fare amicizia e sbellicarsi dalle risate con un mastodontico alano “vichingo” in “Asterix in America” e con i cani corsi in “Asterix in Corsica“.

Il salto dai film “mondiali ” di Walt Disney ai fumetti di Asterix ed Obelix, per quanto possa sembrare fuori luogo, ci è servito solo a dimostrare come la presenza del nostro amato e fedele amico abbia sempre fatto le fortune degli sceneggiatori e dei disegnatori.

In più, piccola curiosità, è storicamente accertato l’utilizzo dei cani proprio da parte dei Galli…!! Non usavano Idefix, ma piuttosto grandi cani da “guerra”…così come riportato da antichi storici romani.

Finiamo questa breve carrellata, citando i nomi di tre tra i  più famosi quattro zampe protagonisti del piccolo e grande schermo e di centinaia di fumetti ,che hanno fatto felici e continuano a farlo intere generazioni di bambini…con la promessa di raccontare la storia di ognuno di loro tra poco tempo : arrivederci a presto e un bau bau a tutti da: “Pluto” “Snoopy” e “Scooby Doo”!!

Pimp My Pug

Questo articolo ha un commento

Lascia un commento